26.6 C
New York
giovedì, Luglio 25, 2024

Buy now

Il primo passo: come migliorare l’autostima

L’autostima, proprio come un muscolo, va allenata ogni giorno. Oggi andremo a vedere le strategie più giuste, per migliorare l’autostima, in modo tale da raggiungere i propri obiettivi e affrontare le sfide che si presentano quotidianamente.

Cosa si intende per autostima

L’autostima è la considerazione che un soggetto ha e fornisce di sé stesso, è l’idea generale, il valore che si dà a alla persona che siamo (positivo o negativo che sia). Oltre a ciò, due elementi fondamentali che formano l’autostima di una persona, sono il sé reale e il sé ideale.
Il primo risponde alla domanda “chi sei?“, il secondo ad un’altro quesito, ossia “chi vorresti essere?“.

Quando e perchè si abbassa l’autostima?

Quando il “sé reale” non combacia con il “sé ideale”, diminuisce notevolmente la stima di noi stessi. I motivi per cui si abbassa l’autostima sono molti e le cause sono diverse, e possono essere:

  • per aver vissuto eventi traumatici;
  • per aver avuto un’infanzia complicata per colpa dei genitori;
  • per uno stress prolungato nel tempo;
  • per aver subito violenza fisica o psicologica;
  • a causa di qualche esperienza negativa sul posto di lavoro, come l’essere derisi o subire intimidazioni;
  • per una malattia cronica, che si ripercuote sull’immagine di sé e del proprio corpo.
L'autostima è il primo passo: come migliorare!

L’importanza e l’efficacia dell’autostima

Autostima e autoefficacia, per quanto diversi, vengono spesso usati come sinonimi.
Il concetto di autoefficacia, corrisponde alla consapevolezza di essere capace di dominare specifiche attività, situazioni ed eventi, mentre l’autostima coincide con la convinzione che una persona ha, di essere capace, degna di valore e adatta alla vita.

Non c’è una correlazione ben definita tra l’accettarsi o il non accettarsi, tra il credere nelle proprie potenzialità e il non crederci affatto. Una persona può ritenersi inadatta a svolgere una determinata attività, ma ciò non significa che abbia una scarsa autostima. Diversamente da quanto appena detto, può sentirsi capace nello svolgere un compito, senza per questo pavoneggiarsi delle proprie performance.

Alla ricerca del benessere psicologico

L’autostima è un elemento essenziale per il benessere psicologico. Essa ci permette di avere fiducia in noi stessi e ci aiuta a gestire le sfide della vita. Tuttavia, non è semplice da sviluppare e, ancor meno, mantenerla nel tempo. Per fortuna, esistono dei modi per migliorare la propria autostima e quindi anche il benessere psicologico.

In primis, è importante accettarsi per ciò che si è. In secondo luogo, bisogna riconoscere il proprio potenziale e infine, bisogna saper riconoscere i propri successi.

Per farlo…

Riconosci la tua unicità

Tu sei unico ed è proprio nella tua stessa esistenza, che risiede il tuo grande valore. Potrai commettere degli errori, ma il solo fatto di esistere, ti rende una persona unica e proprio per questo, dovrai sempre riconoscere la tua unicità.

Migliora la percezione di te stesso

Per raggiungere i tuoi obiettivi, e quindi ottenere dalla vita tutto ciò che desideri, devi prima di tutto credere in te stesso e, se hai una percezione negativa di te stesso, devi cambiare le tue convinzioni limitanti e imparare a rafforzare la tua personalità.
Ecco cosa puoi fare per allenare la tua autostima e avere una buona percezione di te stesso:

  • Scopri perché sei così insicuro;
  • Metti a tacere la tua voce negativa interiore;
  • Assumi un atteggiamento positivo anche quando tutto sembra andare storto;
  • Abbi fiducia nelle tue capacità;
  • Fai fiorire e fruttare la tue passioni;
  • Esci dalla tua comfort zone, affrontare le tue paure e quelle situazioni che vorresti evitare. Ti sentirai più sicuro di te stesso;
  • Sviluppa un sano distacco emotivo;
  • Elimina la negatività dalla tua vita, combatti l’ansia e vinci la paura.
L'autostima è il primo passo: come migliorare!

Non fare inutili paragoni con la società

Paragonarsi ad altre persone è sbagliato. Ognuno ha il proprio valore e la tua vita, è un cammino unico. Per cui, se fai una scelta identica ad un’altra persona perchè credi sia stata vantaggiosa per lei, di certo non significa che sia lo stesso per te.
Inoltre, qualsiasi persona combatte delle battaglie e ha le proprie insicurezze… Anche chi ti sembra perfetto.

Obiettivo: Concentrazione e determinazione

Altra cosa importante per la nostra autostima, sono gli obiettivi che riusciamo a definire. É normale, ci sono nella vita nei momenti nei quali sembra che tutto vada storto, ne sono la prova i continui fallimenti, importanti fattori di rischio per una bassa autostima. Infatti, molto spesso non riusciamo a raggiungere gli obiettivi prefissati, per via di come li “descriviamo”.

Migliorare la visione che hai di una vita negativa e fatta di soli “fallimenti”, migliorerà di conseguenza, la visione che hai della vita in generale. Ergo, il raggiungimento di una maggiore autostima. Una tecnica infallibile per riuscire a rifletterci meglio, è la meditazione.

Prenditi cura di te

Quato tempo dedichi al tuo benessere fisico e mentale? L’autostima aumenta anche grazie alle buone abitudini: fare sport, coltivare delle passioni, organizzare le proprie giornate, sono tutte attività che, se praticate, possono rivelarsi degli ottimi modi per volerci bene e cambiare l’idea che abbiamo di noi stessi.

Dall’alimentazione all’attività fisica

Il benessere del corpo incide su quello della mente. Infatti, è importante mangiare in modo sano ed equilibrato. Questo aiuterà a sentirsi bene psicologicamente, a migliorare la fiducia in sè stessi e di conseguenza, si avrà una maggiore autostima.

Alimentazione sana per vedersi e sentirsi meglio

Tra i cibi che aiutano a stare bene troviamo la frutta (tra cui gli agrumi, le more e i mirtilli), la verdura (come gli spinaci e i broccoli), la pasta e il riso integrale, i legumi, le mandorle, i semi di zucca, le noci e il cioccolato fondente.

Inoltre, anche l’attività fisica è essenziale ed è sufficiente una camminata di 30 minuti in mezzo alla natura, per stimolare gli “ormoni del benessere”.

Curare il riposo e l’immagine

Migliorare il riposo, la propria immagine e il modo in cui ci si veste, sono un toccasana per migliorare la fiducia in noi stessi.

Circondarsi di persone positive

Amici, colleghi o partner, persone con cui hai una relazione avversa, per la quale ti senti poco apprezzato, mortificato o attaccato, contribuiscono ad abbassare (se non ad azzerare) la tua autostima. Molti si sentono in diritto di poter cambiare il tuo modo di comportarti, cercando di insegnarti cosa è giusto e cosa è sbagliato. Questo modo di fare, apporta insicurezza e non crea legami empatici.

Non hai altra scelta: devi tagliare i ponti, allontanare definitivamente questo genere di persone dalla tua vita. Circondati di persone positive, nutri le relazioni con chi ti fa stare bene, con chi è presente nel momento del bisogno, con chi ti incoraggia ad inseguire i tuoi sogni e con chi illumina le tue giornate.

L'autostima è il primo passo: come migliorare!

Non seguire i modelli sbagliati

Al giorno d’oggi, i mezzi di comunicazione di massa, sia in positivo che in negativo, irrompono nella nostra quotidianità. Pensaci un attimo: sei cresciuto con l’idea di ottenere un corpo perfetto, tanto che una volta diventato grande, hai iniziato ad odiare la tua immagine, ogni in cui ti guardi allo specchio.

Naturalmente, tutto ciò non fa altro che ledere la tua autostima. In questo modo, ti sarà impossibile adottare la tecnica dell’accettazione, continuerai ad essere una persona insicura e non potrai ripartire per diventare la miglior versione di te stesso.
Non devi emulare i modelli sbagliati, al contrario, la bellezza risiede nelle capacità che ognuno di noi (compreso te) possiede e non nel cercare di somigliare a tutti i costi al proprio idolo.

Detox dai social media

I social media, come abbiamo visto, influenzano tantissimo l’autostima. Ti starai sicuramente chiedendo come fare per non rimanere “incastrato” da tutto ciò, vero? Evita di passare tanto tempo sui social media e impegna le tue giornate in modo differente. Ad esempio, puoi uscire a fare una passeggiata o occupare le ore, facendo un’attività diversa, leggere, uscire con un’amica/o, scoprire un nuovo quartiere della tua zona.

Non sottovalutare la psicoterapia

Se le hai provate tutte e non riesci a migliorare la tua autostima perchè non ti rivolgi ad uno psicoterapeuta? Ti aiuterà a lavorare sulla tua autostima e a vivere meglio con te stesso.

Un diario personale (il coraggio di scriversi)

Nella maggior parte dei casi, sviluppiamo una memoria eidetica, per ciò che concerne i nostri fallimenti e paradossalmente, dimentichiamo i traguardi raggiunti e le nostre risorse. Ecco perché, riempire le pagine di un diario personale, all’interno del quale, raccogliere quotidianamente le idee, alleggerire la mente, parlare delle proprie esperienze (positive e negative), può aiutarti ad essere più equanime nei confronti dei risultati che hai portato a casa in passato e ad aumentare la fiducia in te stesso.

Conoscerti, ricordare che hai superato prove durissime e come ne sei uscito, può essere un motivo in più, per aumentare la tua autostima e la fiducia nei tuoi mezzi.

L’autostima non è immutabile e la buona notizia è che la puoi riprendere in mano e avere una vita soddisfacente.

Cambio di stile di vita

Da tantissimi studi medici e scientifici (quindi anche psicologici), è emerso che seguire un regime alimentare corretto e fare attività fisica, aiuta la nostra mente a vivere bene. Inoltre, se intendi migliorare in qualcosa, dovrai restare sempre fedele a questo obiettivo. Con un cambio di stile di vita, ti sentirai sicuramente più felice e avrai la sicurezza che stai operando al meglio.

Guardarsi con occhi diversi

Per aumentare la fiducia in sé stessi, è fondamentale iniziare a vedersi con occhi nuovi e, cosa ancora più importatante, a volersi bene.

Ricorda: Noi, andiamo bene così come siamo, siamo ineguagliabili; in questo risiede la nostra bellezza. Valiamo per il solo fatto di essere vivi, e non dobbiamo permettere mai a nessuno, neanche a noi stessi, di dubitare del nostro valore.
Avere coscienza delle nostre debolezze è importante, così come delle nostre qualità, ma soprattutto non identificarci con i fallimenti, ed essere più indulgenti verso noi stessi. Tutto questo, ci permetterà di entrare in contatto con la nostra anima, essere pienamente noi stessi e a “fare pace” con la nostra autenticità.

L'autostima è il primo passo: come migliorare!

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli