28.6 C
New York
giovedì, Luglio 25, 2024

Buy now

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Gli animali domestici hanno un potere quasi “magico” sugli esseri umani. Un cane, un gatto, persino i pesciolini, possono apportare innumerevoli benefici alla salute psicofisica dei loro padroni. É scientificamente provato che i nostri piccoli amici a 4 zampe (e non), riducono il senso di solitudine, lo stress e l’ansia.
Ma non solo: migliorano il nostro modo di comunicare, ci aiutano a socializzare e ci inducono ad adottare uno stile di vita più sano (ergo a vivere più a lungo).

Prendersi cura di un animale da compagnia, viverci assieme, ha sempre degli effetti benefici sulla nostra vita in generale. Sono in grado di rendere felice anche chi conduce una vita semplice e tranquilla. Cani, gatti, conigli… che importanza ha?

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Gli animali domestici sono molto di più, di una banale compagnia: sono esseri speciali, compagni leali, confidenti fedeli, totalmente avulsi da ogni forma di pregiudizio; regalano affetto e approvazioni, amano incondizionatamente, donano sorrisi e, tutto questo, senza chiedere sulla in cambio.

Bambini, adolescenti, adulti o anziani, single o famiglie… chiunque può avvicinarsi al loro mondo e creare così, un legame unico e indissolubile con un amico quattro zampe.

Animali domestici: i benefici che donano

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Fermati un minuto, prova a fare questo esericizio di visualizzazione e immagina, in questo momento, di stringere un cagnolino tra le tue braccia o di avere un gatto sdraiato sulle tue ginocchia: non ti senti avvolto da uno stato di benessere generale?

Non c’è cosa più bella che dare e ricevere affetto ed è esattamente per questo motivo che, avere un animale domestico cambia, se non addirittura, salva letteralmente la vita. Entra, infatti, a far parte dell’esistenza del suo “amico umano” nel momento più opportuno, agendo sul benessere fisico e mentale. In che modo? Aiutando il padrone a sviluppare il pensiero positivo.

Detto questo, andiamo a scopriamo insieme i benefici che apporta, avere un animale domestico.

Aumento del sistema immunitario e riduzione le allergie

Da alcuni studi scientifici è emerso che, se i bambini nel loro primo anno di vita vivono con gli animali domestici, il sistema immunitario si rafforza e, inoltre, il rischio di sviluppare un eczema, l’asma o qualche allergia durante l’infanzia, è molto basso.

Stimolo del senso di responsabilità

I bambini, se crescono con un animale domestico, imparano a prendersene cura. Ad esempio, “piccoli compiti” come cambiare l’acqua o dare il cibo al cane, al gatto o al pesce rosso, insegneranno al bambino ad essere responsabile.

Migliore interazione sociale

Andare al parco con il cane, in un negozio per animali a comprare del cibo o dal veterinario con il proprio gatto, sono attività che permettono di socializzare e fare nuove amicizie, accomunate dallo stesso amore per gli animali.

La capacità di confrontarsi con perfetti sconosciuti, giorno dopo giorno, sicuramente farà sentire meglio. Tra l’altro, uno studio ha rilevato che, chi esce a passeggio con il cane, ha molte più probabilità di incontrare persone con cui stringere amicizia e perchè no, anche trovare un grande amore.

Maggiore sensazione di conforto e sicurezza

Per i bambini piccoli (e non solo), avere un animale domestico da accarezzare o da stringere nei momenti più duri, è importante per scaricare lo stress, per i momenti di solitudine e per sentirsi meglio. Infatti, gli animali domestici comprendono lo stato d’animo e donano conforto e sicurezza.

Mantenimento del movimento fisico

Uno studio ha dimostrato che chi accudisce un animale domestico, in modo particolare un cane, è mediamente più in forma. Infatti, il nostro amico deve essere portato spesso a spasso e, di conseguenza, aiuta ad avere un maggiore movimento fisico.

Le attività che si possono fare insieme al proprio cane, sono tante (come correre, passeggiare e tanto altro) e in questo modo, si migliora la propria forma fisica e allo stesso tempo, il legame con lui.

Minore rischio di malattie cardiovascolari

Gli animali domestici riducono il rischio di patologie cardiovascolari. Da una ricerca, si è rilevato che, chi ha un cane, è meno stressato e si muove molto di più, per cui è meno “soggetto” ad alcuni fattori di rischio come il diabete, l’ipertensione arteriosa o il diabete e godrebbe di ottima salute.

Crescita dello sviluppo emotivo

Per un bambino, lo sviluppo emotivo è importante e gli animali domestici hanno dimostrato di essere efficaci, in particolar modo, per i bambini affetti da deficit di attenzione (“ADHD”) o con problemi di sviluppo. Anche in caso di autismo, gli animali domestici aiutano il bambino a rilassarsi e a sviluppare le abilità sociali.

Meno ansia e stress

Gli animali domestici aiutano a distrarre la mente dai brutti pensieri o dalle preoccupazioni.

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Inoltre, coccolare un animale favorisce la produzione di ossitocina e aiuta ad alleviare il livello di stress. Restare a contatto con gli animali, aumenta il benessere psicologico e l’attività celebrale.

Contro la depressione

Secondo uno studio, gli animali domestici riducono il rischio di depressione e, in modo particolare, negli anziani (allevia la solitudine). Inoltre, occuparsi di un animale domestico, significa distrarsi dai problemi e aiutano ad affrontare la giornata e le difficoltà quotidiane.

Che cos’è il “Pet Therapy”?

Quanto ai vantaggi nel vivere con un animale da compagnia, hai mai letto o sentito parlare di Pet Therapy? Il termine anglosassone è abbastanza chiaro: trattasi della cosiddetta «terapia con animale domestico».

In pratica, è una terapia adiuvante riservata a soggetti affetti da disturbi emotivi. Secondo gli studi, infatti, è universale dire che la vicinanza con gli animali domestici, migliora la salute mentale e in molti casi, aumenta l’interazione sociale.

É stato riscontrato, inoltre, nel corso di una seduta di Pet Therapy, una notevole riduzione dei sintomi dell’ansia, un abbassamento della pressione sanguigna, della concentrazione di glucosio nel sangue e della frequenza cardiaca. Si riscontra, in termini di valori, un netto aumento dei livelli di endorfine e serotonina, ossia gli “ormoni della felicità“.

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Ma non solo: avere un animale domestico, tocca anche l’aspetto motorio ed emotivo, tant’è vero che può risultare molto ultile a chi soffre di depressione. Prendiamo come esempio le persone di una certa età, in modo particolare quelle che vivono negli ospizi o che soffrono di solitudine. L’amore di un’animale fa sì che possano ritrovare il sorriso e la gioia di vivere.

Mentre per quanto riguarda i soggetti affetti da Alzheimer e da altre forme di demenza, trascorrere un’ora e mezza alla settimana in compagnia di un amico a 4 zampe, è più che sufficiente per calmare il senso di irrequietezza, favorire l’addormentamento, se non addirittura, ridurre il rischio di frattura.

Nelle persone autistiche, invece, la Pet Therapy ha notevolmente migliorato le cosiddette “funzionalità sociali e comportamentali“.
Grazie al sostegno emotivo, psicologico e alla riabilitazione, questo sistema terapeutico basato sul legame uomo-animale, ha superato ogni aspettativa soprattutto durante i lunghi periodi di ricovero in ospedale. La sola vicinanza di un amico a 4 zampe, ha permesso al paziente di migliorare le capacità di recupero e riabilitative. Senza contare il regalo più prezioso offertogli da queste creature meravigliose: la spensieratezza.

Quale animale domestico scegliere?

Ecco una piccola lista (con tanto di breve riassunto) dove sono riportati i principali animali da compagnia, da tenere in casa.

Cane

Il cane è il miglior amico dell’uomo“, non a caso, quando si parla animali domestici, si pensa subito a lui.

Fedele e amorevole, il cane è il più ammaestrabile. Bisogna averne cura ogni giorno, amarlo come se fosse un figlio, poiché la sua vita dipende da te, in tutto e per tutto. In cambio, donano al loro padrone un amore privo di ambivalenza. Non per nulla, Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi, diceva che

“il cane porta dentro di sé, la bellezza di tutta una vita e che malgrado tutte le “discordanze”, in termini di crescita fisica e maturazione sessuale, vi è una somiglianza caratteriale molto intima, un sentimento di fratellanza”.

Gatto

In egual modo, anche i gatti detengono il titolo di “animale da compagnia” più comuni al mondo. Contrariamente ai cani, sono meno “affamati” di affetto, tenerezze e attenzioni.

Quindi, se si è alla ricerca di un amico a 4 zampe a cui bastano un po’ meno attenzioni, o semplicemente più indipendente (poiché ogni animale ha un suo carattere e potremmo anche imbatterci in un gatto particolarmente tenero e affettuoso) senza dubbio il gatto è la soluzione ideale! Anch’essi sono leali e fedeli ai loro padroni (anche se in modo totalmente diverso), ma allo stesso tempo amano stare da soli.

Non hanno la stessa necessità dei cani, di essere portati a spasso, a fare i bisogni, lasciano al padrone più libertà di movimento, essendo felini in grado di cavarsela molto bene da soli, in tante situazioni.

Uccellini

Gli uccelli, quasi certamente, non sono le prime creature a cui si pensa quando si parla di animali da compagnia. Tuttavia, c’è da dire che sono molto, molto più intelligenti di quanto potremmo supporre, se non addirittura amorevoli. Sapevi che alcuni esemplari sono stati cresciuti apposta per diventare amici dell’uomo?

Per secoli, i volatili sono stati impiegati per questo tipo di terapia, poiché sono da considerare un toccasana per la mente; il loro canto aumenta il benessere psicofisico, specie quello delle persone affette da depressione. Insomma, nulla di diverso dagli altri animali!

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Criceto

Sono roditori tanto coccoloni e buffi. Proprio come i gatti, non necessitano di attenzioni continue e vivono serenamente nel loro ambiente. Necessitano di poco cibo e acqua al giorno e si mantengono in forma, correndo sulla ruota.

Quindi, rivolgendoci direttamente a te caro lettore, se sei in cerca di un animale domestico, un criceto potrebbe essere quello che fa per te! Ti aiuterà a combattere la depressione e ad uscire dal vortice della solitudine, di disturbi d’ansia e dello stress.

Coniglio

Non potevamo non menzionare i conigli, creature piccole, tenerissime ed estremamente affettuose, amate soprattutto dai bambini.

Animali domestici: la scienza conferma che apportano benessere alla nostra vita

Contrariamente alla stragrande maggioranza dei piccoli animali domestici, hanno anche un tempo medio più lungo, di permanenza in vita.

Anch’essi sono spesso usati nella Pet Therapy e nei reparti di psichiatria per permettere ai pazienti di raggiungere la pace interiore e la calma mentale.

Pertanto, se sei alle prime armi, se non hai mai avuto un amico a 4 zampe prima d’ora, un coniglio potrebbe essere la creatura fatta apposta per te, perché pur non necessitando di attenzioni costanti, è un animale particolarmente dolce e presente.

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli