18.5 C
New York
lunedì, Maggio 20, 2024

Buy now

Malanni autunnali: ecco come proteggersi e prevenire

Si è fatto attendere a lungo, ma finalmente è qui: l’autunno sta ritornando, la stagione dai colori caldi e avvolgenti, dell’incessante divenire delle cose, del clima incostante e impossibile da prevedere. Giornate afose intervallate a vere e proprie ondate di freddo, pioggerelline primaverili e violenti rovesci, per non parlare poi, degli sbalzi termici giornalieri.

Bruschi cambiamenti di temperatura, escursioni termiche e primi freddi autunnali, sono tra le principali cause scatenanti di tosse e raffreddore; ecco perché, è fondamentale prepararsi per tempo, prevenire anziché curare, sin dai primi giorni, prima che giunga l’inverno, e adottare delle strategie super efficienti per difenderci dai malanni.

E qui la domanda sorge spontanea… Come rafforzare velocemente il sistema immunitario? Semplice: mettendo in pratica le abitudini riportate di seguito.

Ma adesso entriamo nel vivo dell’argomento di oggi!

Perché le persone si ammalano con il cambio delle stagioni?

Sta arrivando l’autunno: è tempo di rinforzare le difese immunitarie … ma perché? Il cambio di stagione, specie dopo il caldo intenso, costringe il nostro organismo a subire gli effetti dello stress, ad riadattarsi ai cambiamenti climatici, alla riduzione della luce solare, al notevole abbassamento delle temperature (specie di mattina e di sera) e all’umidità, la quale rende tutto più disagevole.

Ecco perché è importante prevenire i malanni, per far sì che il nostro corpo possa superare, nel migliore dei modi, questo momento ed evitare dunque il fastidio di restare bloccati a letto per un po’ di giorni.

Come evitare di ammalarsi? L’igiene ha un ruolo importante!

Sembra banale dirlo, ma lavarsi le mani con acqua e sapone, o con un disinfettante a base di alcol, è la soluzione migliore per prevenire il rischio di sviluppare infezioni. Non solo quando sono sporche, ma diverse volte al giorno, soprattutto, dopo essere stati in bagno e prima di mangiare. Bisogna, inoltre, evitare di toccarsi il viso, in modo particolare la bocca, gli occhi e il naso.

E infine, anche le superfici (ad esempio le maniglie delle porte, il tavolo, la scrivania, i sanitari, gli interruttori della luce, ecc.) devono essere sanificate regolarmente.

Arieggiare casa per eliminare l’aria viziata

Lo sapevate che è sufficiente un solo starnuto per diffondere il raffreddore ad altre persone? Disperde infatti, nell’ambiente, migliaia di germi che, a loro volta, sono portatori di malattie. Proprio per questo motivo, bisogna ricordarsi di aprire le finestre per qualche minuto al giorno, in modo particolare quelle delle stanze più frequentate.

Altra cosa importante, il freddo non è la sola causa scatenante dei malanni di stagione, ma anche la cosiddetta “aria viziata“.

Vestirsi a strati: la soluzione migliore da adottare

Arrivano i primi freddi, e con essi, anche il momento di fare il cambio di stagione nell’armadio.

In autunno, purtroppo, non si sa mai cosa indossare; vestirsi a strati è di certo la soluzione migliore, perchè così facendo, potete adattare l’abbigliamento in base alle condizioni del tempo.

Per evitare di sudare troppo, invece, vi consigliamo di prediligere le fibre naturali, tessuti leggeri, freschi e traspiranti. Mentre, per prevenire il mal di gola, potete optare per le pashmine o le sciarpe, in modo da proteggere la gola da eventuali colpi di vento.

Come combattere l’influenza e altre malattie rimanendo idratati

Studi recenti hanno ampiamente dimostrato che un corpo idratato è un corpo sano.

A riprova di quanto precedentemente detto, disidratazione e febbre sono due sintomi che, il più delle volte, “vanno a braccetto”. Non a caso, possono abbassare le nostre difese immunitarie al punto da “aprire” un vero e proprio varco per consentire l’accesso di virus e batteri nell’organismo.

Centinaia di medici e ricercatori, facenti parte della nota agenzia federale CDC (Center for Disease Control and Prevention), hanno reso manifesto che i ceppi virali prosperano meglio, dove il bilancio idrico è negativo: pertanto, anche quando le temperature sono miti e gradevoli, raccomandiamo di bere, perlomeno, ogni 3 ore. Acqua sì, ma anche tisane: spezie ed erbe aromatiche, possono fungere da medicamenti naturali, utili per curare molti disturbi frequenti, dal raffreddore all’insonnia.

Alimentazione sana: quali sono i cibi autunnali che aiutano a rafforzare il sistema immunitario

In autunno, per poter rafforzare il sistema immunitario, è importante seguire un’alimentazione sana. Innanzitutto, la regola principale è sempre la stessa: consumare molta verdura e frutta. Naturalmente, i dolci, gli zuccheri raffinati e l’alcol, sono banditi, in quanto indeboliscono l’organismo. Prediligere, invece, alimenti ricchi di minerali, antiossidanti e di vitamine A, E, C, come ad esempio, le uova, il pesce (sgombro, aringa, e salmone), il latte, gli spinaci, i broccoli, il tarassaco, i peperoni, i cavoli, le rape, gli agrumi, i kiwi e i frutti di bosco.

Via libera anche alle proteine e ai cereali integrali, senza tralasciare la cipolla, l’aglio e le spezie come il peperoncino, la paprica e il curry, che svolgono un’azione antisettica e anti-infiammatoria.

Malanni autunnali: ecco come proteggersi e prevenire

8 buone abitudini per rafforzare le difese immunitarie

Adottare uno stile di vita sano, non implica solo mangiare in modo corretto: rafforzare le difese immunitarie è possibile! Come? Cambiando le nostre abitudini, eliminando quelle cattive, innescando circoli virtuosi che vi permetteranno di tagliare i vostri traguardi.

É infatti fondamentale:

  1. Evitare tutte le situazioni che vi inducono a fumare;
  2. Ridurre al minimo l’uso inappropriato dei farmaci;
  3. Smettere di bere alcolici;
  4. Fare attività fisica;
  5. Cercare di mantere il peso forma;
  6. Tenere sotto controllo la pressione arteriosa;
  7. Migliorare la qualità del sonno;
  8. Prevenire lo stress.

Rafforzare il sistema immunitario in modo naturale?

Un ulteriore principio base per rafforzare il sistema immunitario in autunno, sono gli integratori alimentari e i principi attivi naturali, tra cui:

Malanni autunnali: ecco come proteggersi e prevenire
  • I betaglucani (polisaccaridi ingeribili presenti, ad esempio, nei funghi).
  • Il betacarotene (precursore della vitamina A, un potente antiossidante contenuto nelle carote).
  • Lo zenzero (antinfiammatorio naturale e digestivo),.
  • La propoli (sostanza resinosa ad azione anti-virale e anti-microbica).
  • L’echinacea (un genere di pianta erbacea, da consumare sotto forma di tisana, efficace nella prevenzione delle infezioni delle vie respiratorie).
  • Il sambuco (alberello di piccole dimensioni appartenente alla famiglia delle Caprifoliacee. I suoi fiori e le sue bacche, costituiscono un ottimo rimedio contro l’influenza).
  • L’astragalo (pianta impiegata nella medicina popolare come potente diuretico naturale e rimedio per alzare le difese immunitarie).

Inoltre, chi fa sport (specie dopo un allenamento particolarmente intenso), non può fare a meno degli aminoacidi (come ornitina, glutammina e arginina), utili per contrastare l’affaticamento, migliorare la concentrazione e le prestazioni sportive.

Qualora tutto questo non fosse sufficiente, vi consigliamo di assumere, oltre ai composti sopracitati, preparati a base di ferro, zinco e selenio, fondamentali per la salute dell’ organismo, in quanto, oltre a produrre anticorpi, contrastano, rallentano o neutralizzano la formazione dei radicali liberi.

Malanni autunnali: ecco come proteggersi e prevenire

E gli oli essenziali? Non possono di certo mancare!

In autunno, gli oli essenziali, sono un eccellente rimedio per combattere i malanni di stagione. Agiscono sull’organismo sia a livello fisico e sia mentale, aiutando così a raggiungere uno stato di equilibrio tra corpo e mente. Questi “gioielli di natura” possono essere respirati nell’ambiente o aggiunti all’acqua, per poter fare un bagno rilassante.

Tuttavia, esistono diverse essenze tra cui scegliere, ad esempio al limone (dalle proprietà antivirali e antibatteriche), al bergamotto (perfetto per difendere le vie respiratorie) e all’eucalipto, per curare le infiammazioni del cavo orale.

Malanni autunnali: ecco come proteggersi e prevenire

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli