24.1 C
New York
venerdì, Maggio 24, 2024

Buy now

Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

La danza è, sotto ogni suo aspetto e forma, una “strategia psicoterapica a breve termine“. Se, da una parte, è da considerare un passatempo divertente e stimolante, dall’altra, è molto più che un semplice hobby: è la più pura delle arti… o anche iconizzata come un’idea di bellezza.

Chi, meglio di lei, può descrivere i movimenti del corpo umano scanditi da un ritmo regolare e costante? Si esprime, per l’appunto, attraverso la fisicità, in maniera estemporanea o memorizzando una coreografia.

Questa disciplina, non fa discriminazioni, non conosce frontiere; anzi, è una moda multietnica, un abbraccio tra i popoli, indipendentemente dalle loro diversità (folklore, costumi e consuetudini).

Da sempre, accompagna la storia dell’uomo; ancora oggi, è parte integrante di ricorrenze solenni e gioiose, intrattenimenti musicali, spettacoli teatrali e sagre di paese.

Il periodo di massimo splendore della danza, risale all’Ottocento. Durante il cosiddetto “secolo della borghesia”, infatti, nacquero i primi trattenimenti danzanti, simbolo di un’epoca, e rappresentati presso i teatri più prestigiosi e blasonati dell’epoca.

Varie sono le trasformazioni, le forme e le tipologie di ballo. Spesso era il “sintomo” di un improvviso mutamento economico o sociale. Ad oggi, invece, è da intendersi come un vero e proprio fenomeno universale, attraverso cui esprimere i propri sentimenti.

Lo dice la scienza: ballare migliora la salute fisica e mentale

L’insieme strutturato di movimenti ritmici del corpo associati ad una melodia, genera svariati effetti benefici anche sul nostro cervello. Numerosi studi scientifici, hanno ampiamente dimostrato i benefici psicofisici che questa disciplina è in grado di apportare. Ballare, ci consente infatti di:

  • Gestire al meglio le emozioni e gli eventi che viviamo;
  • Facilitare il coinvolgimento sociale e culturale;
  • Ritrovare il buon umore;
  • Entrare in empatia con il prossimo, migliorare l’abilità di assumere la prospettiva altrui;
  • Ridurre i livelli nel cortisolo nel sangue;
  • Mantenersi giovani e in ottima salute.

Di recente, secondo un’indagine condotta nelle scuole di Los Angeles, gli studenti iscritti a danza, risultano essere più gentili e disponibili nei confronti dei loro compagni.

Il ballo, è, dunque, una terapia per il corpo e la mente, durante la quale si ha l’occasione di fare attività fisica e, cosa ancora più importante, stare bene con sé stessi… e scusate se è poco!

Inutile dirlo, troverete sempre chi non ballerebbe neanche sotto tortura, o chi addirittura si sentirebbe particolarmente a disagio; ma è anche vero che tentar non nuoce.

Divertirsi a suon di musica, produce, come vedremo più nel dettaglio, moltissimi vantaggi.

La danza aiuta ad avere una salute mentale migliore: ecco perchè!

La danza può essere praticata a tutte le età, e, dal punto di vista psicologico, dona tantissimi benefici. Ecco quali:

  • Migliora l’umore;
  • Attiva nuove connessioni neuronali;
  • Riduce lo stress, l’ansia, la depressione e i dolori psicosomatici;
  • Rallenta l’invecchiamento cerebrale;
  • Aumenta l’autostima verso sé stessi;
  • Permette di superare la timidezza.

Ritrovare sé stessi? Grazie a questa disciplina, è possibile!

La danza consente di ritrovare sé stessi e, nel contempo, vivere nuove esperienze, ad esempio:

  • Iscrivendosi ad un corso, consente di relazionarsi con gli altri e di condividere la stessa passione;
  • Esistono stili diversi tra cui scegliere. La soluzione migliore è optare per quello più adeguato alle proprie capacità atletiche;
  • È un modo per esprimersi, per farlo non occorre partecipare ad uno spettacolo, ma lasciarsi trascinare dal ritmo e dalla musica;
  • Solo provando, si può scoprire di avere un talento inesplorato e non c’è cosa più bella.
Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

La danza: un’attività aerobica e i suoi benefici fisici

Ballare, produce innumerevoli effetti benefici anche sul corpo. Analizziamoli insieme:

  • Migliora il sistema cardiovascolare (abbassando la pressione sanguigna e riducendo i livelli di colesterolo cattivo);
  • Aumenta la resistenza;
  • Rafforza i muscoli (delle braccia, delle gambe, delle spalle, dei glutei e dell’addome);
  • Previene la perdita ossea e contrasta l’osteoporosi;
  • Riduce il rischio di obesità e di diabete mellito di tipo 2;
  • Potenzia la capacità polmonare;
  • Elimina i depositi di grasso;
  • Velocizza il recupero post-operatorio;
  • Combatte le infezioni causate da batteri.
Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

Stili di danza: ecco i più famosi

Arrivati a questo punto, siete curiosi di sapere quali sono gli stili di danza? Noi vi accontentiamo subito! Come sopracitato, ne esistono diversi, in grado di soddisfare i gusti di qualsiasi danzatore. Per individuare quello più adatto, bisogna tenere conto dei gusti personali e delle predisposizioni fisiche. Andiamo a scoprirli insieme nei prossimi paragrafi.

Danza classica

Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

É, con tutta probabilità, la tipologia di danza più conosciuta e studiata al mondo. È, in un certo qual modo, la madre di tutti gli altri generi, poiché questi ultimi, tutto sommato, non sono altro che una rivistazione in chiave moderna della stessa.

La tecnica accademica, o più semplicemente l’insieme delle posizioni, dei passi e dei movimenti da eseguire, vengono insegnate attraverso un vero e proprio programma didattico: in questo stile, la disciplina e la tecnica sono da considerare due “ingredienti” estremamente importanti, così come la forma fisica dei ballerini.

In aggiunta a quanto detto, ballando, possiamo migliorare il senso del ritmo e la percezione del nostro corpo.

Danza moderna

Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

Nato verso la fine del XIX secolo, è un genere, sotto alcuni aspetti, lontano anni luce dallo stile classico.

É considerata da molti, una sorta di insurrezione “contro” quest’ultimo, in quanto particolarmente duro e rigoroso, se non addirittura estenuante.

La danza moderna, invece, è più libera; coreografie e scenografie sono decisamente più sobrie, per nulla appariscenti, e, altra cosa importante, sebbene anch’essi dispongano di regole chiare da seguire, danno ampio spazio alla cosiddetta “improvvisazione“.

Danze caraibiche

Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

Un tipo di ballo che negli ultimi tempi ha impressionato l’opinione pubblica, sono le danze caraibiche.

Tre generi musicali (oltre che dei brani coreografici eseguiti da due interpreti), conosciuti, sicuramente, anche da chi odia ballare: parliamo della salsa cubana, il merengue e la bachata, molto apprezzati da chi pratica e da chi invece si limita a guardare le emozionanti esibizioni dei danzatori in pista.

Non c’è che dire, sono una miscela esplosiva di sensualità, ritmo e allegria, un incontro fra 3 continenti (Africa, Europa e America Meridionale), le cui culture sono state capaci di intrecciarsi nel corso del tempo.

Zumba

Il mondo della danza: la salute fisica e mentale aiutata dal ritmo

Anche la zumba, di recente, ha riscosso un grande successo. Praticata da milioni di persone e diffusa in tutto il mondo, questo tipo di allenamento a tempo di musica, unisce gli esercizi presi dall’aerobica, agli stili di danza di origine afro-caraibica, permettendo così a ciascun praticante di bruciare le calorie in eccesso e perdere peso. Non a caso, è presente anche all’interno di palestre e centri fitness, con appositi corsi tenuti da istruttori autorizzati.

Al di là di questo, è l’occasione ideale per divertirsi, stare insieme e socializzare in un clima dove l’euforia generale, la spensieratezza e l’allegria regnano sovrane.

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli