18.5 C
New York
lunedì, Maggio 20, 2024

Buy now

Dieta estiva: l’importanza dei sali minerali

Durante la bella stagione, la nostra alimentazione cambia radicalmente, per via del fatto che cerchiamo di consumare cibi quanto più rinfrescanti, leggeri e idratanti possibile. La calura, naturalmente, non è di nessun aiuto, al contrario: diminuisce il senso di fame.

Ciò nonostante, è fondamentale tenere traccia della propria alimentazione, consumando cibi freschi e leggeri.

Quanto e perchè sono importanti i sali minerali?

In estate, a causa del caldo, la sudorazione aumenta e si perdono i sali minerali, come ad esempio il magnesio, il cloro, il sodio e il potassio.

Specialmente, se si pratica un’attività fisica impegnativa che implica una grande perdita di liquidi, e in modo particolare, se viene fatta sotto il sole o in spiaggia. Tuttavia, quando si svolge esercizio fisico, si innalzano notevolmente i processi ossidativi e anche la formazione dei radicali liberi.

Ti stai chiedendo come fare per avere un “adeguato rifornimento” di tutti questi elementi essenziali? È molto semplice! I sali minerali dovranno essere reintegrati con un’adeguata alimentazione. Andiamo a vedere quale dieta estiva è possibile seguire.

Una dieta estiva sostenibile

Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

Durante il periodo più caldo dell’anno, l’alimentazione dovrà basarsi su cibi che contengono fibre, sali minerali e vitamine.

Infatti, con l’arrivo del primo caldo, a tavola non dovrà mancare la verdura, la frutta e l’acqua, che dovrà essere bevuta in grandi quantità.

La migliore dieta che puoi fare in estate, è la dieta estiva mediterranea. È facile e l’alimentazione è incentrata sui prodotti stagionali.

Dieta: i fattori importanti

Da un punto di vista generale, prima di intraprendere una dieta estiva bilanciata, devi considerare di alcuni fattori imprescindibili. Pertanto, come tutte le diete che si rispettino, deve:

Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali
  • Essere equilibrata in termini di valori di riferimento per l’alimentazione;
  • Includere un consumo giornaliero di frutta e verdura (vanno bene anche altri cibi freschi e leggeri);
  • Cambiare quanto più possibile i cibi e le combinazioni;
  • Non contenere pasti o condimenti pesanti (difficili da digerire) e cosa ancora più importante, ridurre il consumo di sale;
  • Fare una prima colazione abbondante;
  • Rispettare l’orario dei pasti;
  • Ridurre al minimo consumo di alimenti contenenti zuccheri aggiunti;
  • Prediligere piatti unici, freddi o insalate sfiziose;
  • Accompagnare il tutto con un abbondante consumo di acqua (evitare tè zuccherati, bevande energetiche, succhi di frutta e bibite gassate);
  • Eliminare cibi pesanti, in quanto potrebbero rendere il caldo ancora più insopportabile. Di conseguenza, evita le fritture, cibi in scatola, formaggi stagionati o troppo grassi;
  • Evitare di saltare i pasti, il che rischierebbe di indebolire l’organismo.
Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

Quali cibi scegliere?

Durante l’estate, come abbiamo accennato, è importante scegliere alimenti ricchi di sali minerali e di vitamine. Sono essenziali per combattere l’affaticamento dell’intero organismo e appoggiarlo durante il periodo in cui il corpo è intensamente “spossato” dal caldo.

Puoi scegliere qualsiasi tipologia di verdura e di frutta, ma ovviamente bisogna “puntare” sugli alimenti che hanno un elevato apporto vitaminico e per le funzioni che svolgono sul corpo. Ecco quali sono:

  • Albicocche;
  • Anguria;
  • Banane;
  • Patate.
Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

Inoltre, per assumere elementi nutritivi importanti puoi anche bere centrifugati di verdura o di frutta.

Le verdure da preferire, invece, sono:

  • Zucchine: costituite dal 90% di acqua e sono ricche di potassio, ferro, magnesio e calcio;
  • Cetrioli: contengono il 96% di acqua e svolgono un effetto depurativo;
  • Peperoni: contengono un numero elevato di sali minerali e di vitamina C. Non sono assolutamente calorici e proprio per questo motivo non dovrebbero mai mancare a tavola, in modo particolare in estate;
  • Asparagi: sono ricchi di fosforo, di fibre, di calcio e di vitamine. Inoltre, svolgono un’azione disintossicante;
  • Pomodori: contengono potassio e vitamina C;
  • Cicoria: è utile per contrastare la ritenzione idrica;
  • Patate: contengono la vitamina C e il potassio.

Anche i cereali integrali sono importanti, e li puoi consumare in qualunque momento della giornata e aggiungerli per condire insalate o piatti freddi.

L’orzo, invece, svolge un’azione rinfrescante e diuretica, ma lo potresti sostituire con il riso o il grano.

Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

Meno carni e salumi

Cerca di consumare il meno possibile la carne (in modo particolare quella rossa) e i salumi, per ridurre la quantità degli acidi grassi saturi e l’apporto calorico totale.
Prediligere la carne bianca (ad esempio il pollo), perchè contiene un ottimo contenuto proteico. E perchè invece non sostituisci la carne con il pesce?

Più pesce

Prediligi il pesce anziché la carne, è più leggero e digeribile. Il pesce, secondo le linee guida per una corretta alimentazione, dovrebbe essere consumato non solo durante la bella stagione, ma almeno 3 giorni a settimana.

È consigliabile mangiarlo in estate, per via del suo contenuto di acidi grassi polinsaturi (PUFA). Preferire il pesce azzurro, è meno caro e contiene più omega 3.

Organizzazione dei pasti

Onde evitare di abbuffarti con pasti “da matrimonio” o da “ultimo dell’anno”, potresti prendere in considerazione l’idea di preparare piatti unici (le cosiddette “insalatone”, piatti leggeri e rinfrescanti).

Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

Aggiungere della lattuga (o simili) alle tue insalate, è la scelta ideale. La lattuga, così come gli altri cibi a foglia verde, ha un alto apporto di vitamine (in modo particolare B2 e E) e sali minerali (specie il potassio) e, oltre a ciò, è ad altissimo contenuto di acqua e fibre.

Generalmente, verdura e ortaggi di stagione, non devono mai mancare all’interno di una dieta estiva, non solo per le loro proprietà nutritive, ma perché saziano senza appesantire l’organismo.

Inoltre, l’alta presenza di potassio e altri sali minerali aumenta la diuresi renale: in questo modo, i reni filtrano ben 150 litri di sangue al giorno, eliminando le tossine dall’organismo e altre sostanze di scarto.

A chi è adatta questa dieta?

Tale dieta estiva, come abbiamo visto, è equilibrata, semplice ed è completa di tutto. Può essere seguita da tutti, dai giovani agli anziani.

Ad esempio, per le persone anziane che in estate soffrono di disidratazione, questa dieta è perfetta, perché contiene una grande quantità di acqua e di sali minerali. Ma anche i bambini la possono seguire, poiché svolge un’azione dissetante ed inoltre, fornisce tutta l’energia di cui hanno bisogno.

I vantaggi della dieta estiva

La frutta e la verdura assunti nella dieta estiva, una volta apportata un’enorme quantità di vitamine e antiossidanti, proteggono la pelle dai raggi UV, favorendone al contempo la tanto desiderata “tintarella”.

Inoltre, eliminando i lipidi alimentari, riducendo al minimo il consumo di sale e consumando cibi che depurano l’organismo, la dieta estiva aiuterà a rimuovere gli inestetismi della cellulite e la ritenzione idrica.

Dieta estiva: l'importanza dei sali minerali

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli