26.6 C
New York
giovedì, Luglio 25, 2024

Buy now

Come mantenere nel tempo capelli belli e forti

Tutti vogliono capelli forti, lucenti e facili da gestire. Ma può essere difficile raggiungere questo obiettivo. La maggior parte di noi, ha a che fare con una serie di problematiche che ci impediscono di avere i capelli che desideriamo. I geni svolgono un importante ruolo quando si tratta del tipo, della forza e del volume dei capelli. In questo articolo “Come mantenere nel tempo capelli belli e forti“, ti daremo dei consigli utili e super efficaci (da applicare sin da subito) per fortificare, accellerare la crescita e avere dei capelli più belli e sani.

La vita e la cura del capello

Fare lo shampoo può sembrare un’operazione del tutto priva di rilievo, una tra le innumerevoli abitudini facenti parte della nostra ordinarietà: niente affatto!
Sapevi che vi sono dei suggerimenti che, se realizzati concretamente, possono fare la differenza?

Puoi ispessire e rinforzare i tuoi capelli grazie all’ausilio di alcuni rimedi casalinghi e, cosa ancora più importante, evitando o eliminando del tutto le cattive abitudini. Vivere il qui e ora, concentrare la tua attenzione su semplici gesti quotidiani ed in questo caso, durante la tua hair care routine, proprio come in moltissime altre circostanze della vita.

Parliamo di capelli radi e deboli nel momento perdono la loro luentezza e, in aggiunta a questo, sono diradati e pieni di doppie punte.

Ragion per cui, abbiamo buttato giù una lista di suggerimenti che, speriamo, possano (con l’andar del tempo) aiutarti ad avere una chioma più corposa, voluminosa e in perfetta salute!

La bellezza del capello viene dall’interno

Sappiamo tutti che i capelli sani (anche all’interno) sono meravigliosamente morbidi e luminosi; tuttavia, a volte si possono rovinare a causa di svariati influssi ambientali, fisici, chimici o meccanici. Fortunatamente, le competenze degli esperti, unite a un regime di “hair care” su misura con la giusta combinazione di ingredienti ad alte prestazioni, possono offrire ai capelli esattamente ciò di cui hanno bisogno.

Perché dovrei conoscere la struttura interna dei miei capelli?

Perché la struttura interna dei tuoi capelli ne determina le condizioni e ne influenza l’aspetto! Quando si tratta di capelli, quello che conta è “il dentro”!

La corteccia è il nucleo del fusto del capello; si trova sotto lo strato della cuticola e prima dello strato più interno del capello, il midollo. La corteccia è la parte centrale del fusto del capello ed è composta da un mix di proteine e pigmenti naturali, che formano il colore dei capelli. Essa è responsabile principalmente delle proprietà meccaniche dei capelli, comprese forza ed elasticità.

Vediamo insieme quali sono le sostanze che aiutano a rinforzare i capelli, che ruolo svolgono e dove possiamo trovarle negli alimenti e negli integratori.

Le sostanze nutritive ottimali per capelli sani

  • Proteine – Le proteine aiutano a assorbire l’umidità tramite i capelli e una volta attraversato lo stelo, riparano eventuali aree indebolite della struttura riempiendo i vuoti e le lacune nella cuticola. Inoltre, ha una doppia azione: districante e idratante.
  • Acidi grassi – Gli Omega 3 sostengono anche la bellezza il benessere dei capelli mantenendo il cuoio capelluto idratato e prevenendo l’alopecia, li nutrono e li fortificano.
  • Sali minerali – Ottimizzano tutti i processi vitale per un organismo vivente. Giovano e proteggono i follicoli piliferi. Aiutano, infatti, a fortificare il loro metabolismo e migliorano l’aspetto dei capelli e della cute.
    • Ferro – Interviene nei processi di ossigenazione cellulare e una sua carenza è responsabile della denutrizione a livello del bulbo pilifero;
    • Selenio – Forte antiossidante di notevole supporto nella crescita cellulare;
    • Zinco – Un costituente della struttura del capello;
    • Zolfo – Importante per dare tono e forza ai capelli;
    • Rame – Coinvolto in processi legati alla pigmentazione.

Questi microelementi possono essere assunti naturalmente attraverso l’alimentazione, una dieta quindi, varia e ricca di fonti vegetali come frutta, verdura e cereali integrali; oppure attraverso l’integrazione (molto spesso, non vengono introdotti in quantità sufficienti con la dieta).

Estratti naturali per capelli

Gli integratori naturali sono un ottimo modo per (appunto) integrare alcuni nutrienti, laddove la dieta non riesce a compensarne le quantità.
Alle classiche formulazioni di comprovata efficacia (multivitaminici, multiminerali, proteine e aminoacidi), si aggiungono alcuni estratti naturali, dal promettente effetto nutraceutico.

Trattandosi di un settore relativamente nuovo, i dati in nostro possesso, seppur incoraggianti, devono comunque essere interpretati con rigore scientifico.
Le piante da cui si ottengono questi integratori, che presentano un elevato contenuto di polifenoli e utili sostanze antiossidanti, sono le seguenti:

  • Panax ginseng;
  • Malus pumila;
  • Moringa Oleifera;
  • Allium sativo;
  • Camelia sinensis;
  • Rosmarinum officinalis.

Integratori alimentari per capelli

La caduta o il diradamento dei capelli, possono essere causati da una varietà di ragioni, comprese le carenze nutrizionali. Quindi, nonostante gli integratori non siano una cura miracolosa, quelli giusti potrebbero fare la differenza nel modo in cui i tuoi capelli appaiono e si sentono. Ecco quali sono quelli indispensabili per i capelli:

Vitamine

Sono coinvolte in quasi tutti i processi cellulari e quindi partecipano anche al ciclo di vita del capello. Tra quelli particolarmente importanti per la salute dei capelli ci sono i seguenti:

  • Vitamina C – La vitamina C agisce sui radicali liberi, che possono svigorire i capelli. Assumerla, agevola la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e nei follicoli, contribuendo così anche alla ricrescita.
  • Vitamina E – È un potente antiossidante che protegge i capelli, regola la secrezione di sebo e il pH sullo scalpo. Inoltre, nutre il cosiddetto film idrolipidico, consentendoti così di avere capelli idratati e più luminosi. É presente nelle arachidi, nel germe di grano, nelle mandorle, nelle noci, nelle nocciole e negli oli vegetali.
  • Vitamina D – Le carenze di questa vitamina sono associate a perdita di capelli anormale, specialmente negli individui sensibili. Inoltre, sembra svolgere un’azione che favorisce la nascita di nuovi bulbi piliferi, contribuendo così all’ispessimento della chioma.
  • Vitamina A – Nota anche come retinolo, contrasta l’invecchiamento dei capelli e regola le ghiandole sebacee. Gli alimenti all’interno dei quali è presente sono: broccoli, cavoli, carote e zucche. Coinvolta nella protezione dagli agenti esterni e nella sintesi delle cheratine, le carenze di questa vitamina portano alla fragilità e all’opacità dei capelli, nonché alla secchezza del cuoio capelluto.
  • Vitamine gruppo B – Le vitamine del complesso B svolgono un ruolo nella crescita dei capelli e sono essenziali per il metabolismo e la funzione del sistema nervoso. Inoltre, favoriscono il nutrimento delle cellule follicolari: la vitamina B5 è anche chiamata la “vitamina anticaduta”, grazie al suo effetto protettivo sul cuoio capelluto. La B6 invece aiuta a limitare la formazione di forfora e a contrastare l’azione dell’alopecia. La B9 è correlata al tasso di proliferazione cellulare. La B12 previene la caduta e la B7 (biotina, di cui parliamo tra poco in un paragrafo a parte), infine, è considerata l’elemento più importante per i capelli, in quanto è coinvolta in numerose reazioni metaboliche.

Cheratina

È una proteina che costituisce l’essenza di capelli, pelle e unghie.
È prodotta naturalmente dal corpo e ci sono molti integratori di cheratina che aiutano una buona crescita dei capelli. Tuttavia, suggeriamo di integrarla in modo più naturale, mangiando cibi ricchi di proteine come uova, fagioli, pesce e carne.

Integratori per capelli suggeriti

Ecco uno sguardo ai migliori 3 integratori, indispensabili per la crescita dei capelli valutati appositamente in base alle esperienze dei consumatori:

  • 1. Swisse Beauty Capelli Forti Donna/Uomo: è un concentrato di nutrienti, vitamine, minerali ed estratti di erbe naturali che aiutano a mantenere i capelli forti e sani;
  • 2. Hair Formula Plus Longlife: integratore in polvere particolarmente quotato per la sua formula che unisce le proprietà dell’MSM (metilsulfonilmetano) ai benefici dei composti solforati (L-cistina e cisteina), degli estratti vegetali, delle vitamine e dei minerali utili a far crescere capelli in modo sano e forte;
  • 3. Phyto Phytophanere: è un integratore a base di cisteina e metionina, aminoacidi solforati che consentono ai capelli di crescere in modo sano e forte con sole 2 capsule al giorno.

L’importanza della Biotina

La biotina (vitamina B7) è un micronutriente essenziale, appartenente al gruppo delle vitamine B. Particolarmente importante per la produzione di energia e altre funzioni nel tuo corpo, si trova negli alimenti, ma può anche essere assunto sotto forma di integratore.
É particolarmene rinomata per la grande capacità nel promuovere la salute e il benessere dei capelli, stimolarne la ricrescita, prevenirne la secchezza e aumentarne l’elasticità.

Alimenti ricchi di biotina: tuorli d’uovo cotti; avena; germe di grano; funghi bianchi; spinaci; formaggio, brie; latte; maiale; carota; mela; pomodoro; manzo; pollo; lattuga.

L’idratazione è indispensabile

Bere tanta acqua favorisce il corretto funzionamento dell’organismo, contribuisce alla depurazione, al drenaggio degli organi emuntori e rende la pelle liscia e luminosa.

Inutile a dire, anche il cuoio capelluto, essendo costituito da pelle, non è escluso da ciò che comporta una carenza di acqua nell’organismo.

Bevendo poca acqua, invece, si riduce il flusso sanguigno che arriva fino alle radici, e i nutrienti utili per la salute dei follicoli. Morale della favola? Capelli spenti e opachi, fragili, sfibrati e pieni di forfora.

Ecco perché, se desideri una chioma sana, voluminosa e lucente è fondamentale idratarla a dovere!

Prendersi cura del cuoio capelluto

Gli stessi principi di base che si applicano alla cura della pelle del viso, si applicano anche alla cura del cuoio capelluto. Fare lo shampoo abbastanza spesso è fondamentale, al fine di mantenerlo pulito e privo di sporco, olio e accumuli.

Se il cuoio capelluto è secco, dovrai prestare particolare attenzione a evitare lavaggi eccessivi, scegliere prodotti delicati e proteggerlo dagli elementi aggressivi.
Se invece è grasso, evita gli shampoo aggressivi che possono rimuovere gli oli naturali e innescare una produzione ancora maggiore di olio.

Ecco quindi i nostri migliori consigli per promuovere la salute del cuoio capelluto, indipendentemente dalla tipologia:

– Evita i solfati e i parabeni: scegli prodotti delicati, privi di parabeni e solfati, per la cura dei capelli. Questi sono detergenti aggressivi, che eliminano gli oli naturali del cuoio capelluto.

– Proteggiti dal sole: proprio come la pelle del viso e del corpo, anche il cuoio capelluto è soggetto ai danni del sole. Proteggi il cuoio capelluto dal sole indossando un cappello, applicando crema solare, con un tasso SPF non minore a 15. Utilizza un termoprotettore con un filtro UV di infuso di propoli, ideale per proteggere i capelli e il cuoio capelluto dai dannosi raggi UV.

– Segui una dieta sana: non c’è dubbio che un’alimentazione sana possa migliorare la tua salute generale e ciò include la salute dei tuoi capelli e del cuoio capelluto. Una dieta ricca di Omega-3, frutta e verdura fresca e proteine di alta qualità, può fare la differenza.

Capelli danneggiati

L’acqua calda

Che impatto ha l’acqua calda sui capelli? Le alte temperature (non bollenti ovviamente) rimuovono efficacemente lo sporco e aprono i pori cosicché lo shampoo e altri detergenti possano penetrare con più facilità.

É anche vero che, oltre a rimuovere tracce di sebo e grassi cutanei, causa secchezza e rash cutaneo.

Lo stato di salute del cuoio capelluto incide moltissimo sulla crescita e sul benessere generale dei capelli; quindi, problemi come disidratazione, indolenzimento e forfora, possono impedirne la ricrescita o svigorire le ciocche.

In aggiunta a questo, fare lo shampoo con acqua calda può acuire disturbi già presenti come dermatite seborroica ed eczema.

C’è anche da dire, però, che ne altera l’aspetto: i follicoli piliferi sono esposti a danni causati dallo stress ossidativo, il che comporta la caduta dei capelli e un ingrigimento precoce.

Quindi… che ne dici di lavare i capelli con acqua fredda? Secondo gli esperti del settore, ci sono molti pro e alcuni contro considerevoli: vediamoli insieme!

L’acqua fredda

  • Aumenta la lucentezza: l’acqua fredda chiude le cuticole e i pori del cuoio capelluto, il che aumenta la lucentezza dei capelli poiché la chiusura dei pori trattiene l’umidità;
  • Idrata i capelli: una volta serrati i pori del cuoio capelluto, i livelli naturali di idratazione vengono “arginati” di modo che i capelli possano trarre meglio i benefici del detergente, diventando così nutriti e idratati;
  • Combatte la forfora: fare la doccia con acqua fredda ha un’azione astringente sul cuoio capelluto, elimina la forfora e il prurito che ne deriva;
  • Aumenta il flusso di sangue al cuoio capelluto: ebbene all’inizio possa essere traumatico, fare lo shampoo con l’ acqua fredda aumenta il flusso di sangue del cuoio capelluto.
  • Diminuisce il volume: l’acqua fredda aiuta sì, i capelli a trattenere l’umidità, ma se troppa, può farli apparire piatti e meno voluminosi;
  • Disagio: anche se non è il peggior svantaggio, l’acqua fredda non è confortevole e rilassante come l’acqua calda o tiepida, e se non ti sei mai lavato i capelli con acqua fredda prima, ci vorrà del tempo per abituarti.

Il miglior modo per lavare i capelli, è utilizzare acqua tiepida! Le temperature di mezzo evitano di alterare le condizioni dei capelli, sia da un lato, che dall’altro.

Spazzola e shampoo: mai esagerare

Fare lo shampoo ogni giorno è considerato come un qualcosa di deleterio per la tua chioma, dal momento che un lavaggio ogni giorno è considerato una cosa negativa. Un lavaggio eccessivo non farà altro che danneggiare la consistenza e privarla del giusto quantitativo di oli naturali. Il risultato? Cute più secca e capelli più crespi.

E se invece li spazzoli troppo? Una spazzolatura eccessiva solleva le cuticole, danneggiando i capelli.

Come far crescere i capelli: rimedi naturali

Se cerchi delle soluzioni per far crescere i tuoi capelli velocemente e in modo naturale, beh.. hai fatto bingo!

Ecco per te 3 suggerimenti validi e super efficaci far crescere i tuoi capelli più velocemente e in ottima salute:

1. Riduci lo stress

Più il cortisolo (o idrocortisone) aumenta e più incide negativamente sui follicoli, impedendone l’attività e decelerando la crescita dei capelli.

Proprio tale motivo, il primo consiglio sta nel regalarti del tempo per te, per amarti e per prenderti cura del tuo aspetto, per coltivare i tuoi hobby e le tue passioni, per riposare e per avere uno stile di vita sano ed equilibrato.

2. Evita pettinature troppo strette

Lascia respirare i tuoi capelli evitando pettinature troppo strette che, a lungo andare, non faranno altro che spezzarli e rallentarne la crescita.

3. Utilizza l’olio di rosmarino

Una delle particolarità del rosmarino è quella di riuscire a migliorare e ad attivare la circolazione sanguigna del cuoio capelluto e, appunto per questo, permette al capello di crescere sano, forte e in tempi record!

Massaggi il cuoio capelluto

Posiziona i polpastrelli di entrambe le mani sulla sommità della testa, dopodiché esercita una leggera pressione con tutte e 10 le dita partendo dalla fronte fino alla nuca. Comincia col massaggiare la cute alle radici, effettuando delle manovre circolari sulle tempie e sulla fronte.

In seguito, fai pressione con i palmi delle mani sulla pelle di tutta la testa e ai lati del viso. Infine, poggia le dita sulle tempie e falle scivolare verso l’alto, in basso a destra e a sinistra. Per volumizzare i capelli, una volta terminato il messaggio, abbassa la testa scuoti bene il bulbo pilifero.

Capelli lunghi

Perché e più difficile mantenere sani i capelli lunghi?

I capelli crescono di 1 cm al mese, ciò significa che una ciocca di capelli lunga 10cm ci impiegherà circa un anno, una chioma lunga 40cm, può avere dai quattro ai cinque anni. Nell’attesa, il capello è stato soggetto a numerevoli fonti di stress date da fattori esterni, per cui è assolutamente necessaria una cura costante, che va dall’applicazione di una maschera riparatrice al saper selezionare la giusta temperatura del phon, che non deve essere mai troppo calda, onde evitaredi rovinare le lunghezze.

Da ciò si intuisce quanto sia complicato mantenere sani i capelli lunghi. Per non parlare poi dei lavaggi, dell’asciugatura, delle spazzolate e tutti quei prodotti per lo styling, che tendono a rovinarli. I capelli sono un po’ come la trama di un tessuto, se non tenuta con cura, nel tempo, si logora e si rovina.

Le nemiche n°1 dei capelli sono le doppie punte: se non curate regolarmente nel modo giusto, possono dividersi e diventare deboli, dunque più propense alla rottura.

Se i capelli lunghi sono solo una lunga matassa abbandonata a sé stessa, possono spegnersi e opacizzarsi – il colore naturale o cosmetico può sbiadirsi risultando poco lucido, se non addirittura danneggiato.

Qualche segreto per mantenere sani i capelli lunghi

1. Olio di Avocado

Iniziamo con l’olio di avocado che ha svariati svantaggi, ma più di ogni altro ammorbidisce, nutre e idrata i capelli. Ecco un consiglio rapido su come utilizzarlo:

– Mescola 5 cucchiai di olio di avocado con 3/5 cucchiaio di olio di cocco.

– Scalda il mix e applicalosui capelli.

– Lascia agire per circa 15-20 minuti e risciacqua.

Vedrai, i tuoi capelli te ne saranno grati!

2. Olio di argan

L’olio di argan idrata i capelli, li nutre e li rigenera. Puoi anche usarli entrambi da soli o con altri oli al posto del balsamo.

3. Olio di cocco

Anche l’olio di cocco è un ottimo trattamento per i capelli perché aiuta i capelli danneggiati a recuperare la loro vitalità naturale. Il miglior modo per usarlo è per un massaggio ai capelli.

Un consiglio per un utilizzo ancora più semplice? Aggiungine qualche goccia nello shampoo et voilà!

4. Miele

Il miele è un concentrato di nutrienti benefici e proprietà terapeutiche, sia per i capelli che per la pelle; una scelta ideale per la cura naturale del cuoio capelluto. I prodotti per capelli a base di miele, sono ricchi di antiossidanti, vitamine, minerali e aminoacidi che proteggono, nutrono e leniscono il cuoio capelluto;

Quante volte occorre tagliare i capelli?

Non c’è una lunghezza giusta, né tantomeno il momento giusto per poterli portare.

Tuttavia ciò che conta è avere pazienza, dare loro il tempo di crescere e nell’attesa, prendersene cura.

Tagliare i capelli o comunque sia cambiare look, dovrebbe essere un qualcosa per cui spendere regolarmente del tempo giacché non solo fa sì che la piega duri di più, ma aiuta anche a mantenere la tua chioma in perfetto stato eliminando le doppie punte che, a loro volta se ne non tagliate, impediscono la crescita dei capelli.

Ma con quale frequenza bisogna andare dal parrucchiere? All’incirca, dovresti tagliare i capelli ogni 4 mesi, per evitare che si formino le doppie punte e che si sviluppino sulle lunghezze, costringendoti quindi, a dare una spuntatina periodica.

Maschere nutrienti fai-da-te

Scopriamo le 3 tra le migliori hair masks da provare, pronte in pochi minuti e, soprattutto, davvero buone!

1. Yogurt e olio di oliva

Perfetta per: dare lucentezza ai capelli

Lenisce la cute irritata, idrata i capelli secchi: questa maschera è il top se desideri ridare loro lucentezza. Prendi un vasetto di yogurt bianco, dopodiché mescolalo con 1-2 cucchiai di olio di oliva. Una volta fatto questo, applicalo sui capelli e lascialo in posa per circa un’ora.

2. Olio di cocco, mandorle dolci e semi di lino

Ideale per: dare forza e lucentezza ai capelli crespi, danneggiati, spenti e opachi.

Gli oli sono un fedele alleato per i capelli in quanto li nutrono, li rendono più morbidi e brillanti. Mescola 20 ml di olio di cocco, 20 ml di olio di mandorle dolci e 20 ml di olio di semi di lino. “Spalma” questo composto sui capelli bagnati e lascialo in posa per circa un’ora. Dopodiché, lava via il tutto con uno shampoo delicato.

3. Banana, olio d’oliva e olio essenziale di lavanda

Consigliata per: ristrutturare una chioma sfibrata e danneggiata

La banana è una fonte di vitamine e sali minerali che ricostruiscono e rafforzano la fibra capillare. Taglia a pezzi una banana e schiacciala fino a ottenere una purea. Aggiungici 2 cucchiai di olio d’oliva e qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Dopodiché, applica la maschera in modo uniforme sui capelli e lasciala in posa per circa 20 minuti. Trascorso questo lasso di tempo, risciacqua il tutto con uno shampoo.

La natura è dalla tua parte

Ecco, di seguito, abbiamo compilato un elenco contenente 3 tra le erbe più comuni, utili a nutrire il cuoio capelluto e a promuovere la crescita di capelli forti e soprattutto sani!

Aloe Vera

Una regolare applicazione di gel puro di Aloe Vera ripristina l’equilibrio del pH nei tuoi capelli, libera i pori ostruiti e stimola la ricrescita dei follicoli piliferi.

Petali di rosa

Dopo averli immersi nell’acqua bollente e una volta fatto un risciacquo, i petali di rosa possono essere utilizzati per rimpolpare i capelli e donare loro una “seconda vita”. Ma non solo: possono anche fungere da prodotto condizionante, donando così alla tua chioma maggiore luminosità. Inoltre, i petali di rosa sono antisettiche e antinfiammatorie, ciò significa che prevengono o combattano le infezioni del cuoio capelluto.

Tè verde

Il tè verde è un’erba naturale ricca di benefici per la salute. Contiene antiossidanti per contrastare la caduta dei capelli e pantenolo per rinforzarli. Inoltre, quest’erba è un’eccellente cura contro la calvizie e i capelli danneggiati.

Di seguito parleremo delle piante che favoriscono la salute dei capelli e dei numerosi benefici che apportano.

Migliorano il flusso sanguigno e la crescita dei capelli

  1. Ginkgo: In dosi specifiche, aumenterà significativamente il flusso sanguigno ai follicoli piliferi e promuoverà la crescita di nuovi capelli. Mangiare ginkgo è un’ottima alternativa per la cura dei capelli;
  2. Onagra: questa pianta contiene vitamine, minerali, aminoacidi e acidi organici che aiutano a stimolare il flusso sanguigno e ostacolano il progresso dell’alopecia;
  3. Tarassaco: Mangiare questa pianta combatte la ritenzione idrica, inoltre contiene proprietà depurative che favoriscono l’eliminazione delle tossine;
  4. Equiseto: Con moderazione, aiuterà a combattere la ritenzione idrica. Inoltre, il suo alto contenuto di silice promuoverà la salute dei tuoi capelli.

Per la salute dei capillari e capelli forti

  1. Boj: Sebbene sia solo per uso topico, questa pianta è un antisettico che aiuta a mantenere i capelli privi di tossine;
  2. Ortica: questa pianta contiene proprietà rigeneranti che ripristineranno il cuoio capelluto e possono anche aiutare a prevenire la forfora e la seborrea. Massaggialo delicatamente sul cuoio capelluto con i polpastrelli delle dita due volte al giorno (al mattino e alla sera);
  3. Alloro: simile all’ortica, la pianta di alloro contiene proprietà rigeneranti che ripristinano il cuoio capelluto ed eliminano la forfora e la seborrea.

Per ridurre lo stress e la caduta dei capelli

I nervi e l’ansia sono alcuni dei maggiori fattori scatenanti della caduta dei capelli. Fortunatamente, però, ci sono innumerevoli specie vegetali che favoriscono un sano equilibrio nel nostro corpo e nel nostro sistema immunitario:

  1. Lavanda: ha proprietà rilassanti e può essere consumata come tè o può essere somministrata per via topica. I suoi elementi calmanti favoriscono il rilassamento e stimolano anche il flusso sanguigno sul cuoio capelluto;
  2. Infusi di erbe: gli infusi aiutano a contrastare i nervi e l’ansia. Le loro proprietà sono strettamente legate ai fiori di tiglio che facilitano il rilassamento;
  3. Ylang ylang: questo fiore contiene proprietà calmanti che aiutano a contrastare l’ansia. Nutre anche i capelli, aiutando a fermare la formazione dell’alopecia.

È dimostrato che le piante medicinali aiutano a prevenire la caduta dei capelli. Tuttavia, il loro utilizzo deve sempre andare di pari passo con il controllo medico, poiché l’ingestione di dosi errate potrebbe finire per essere dannosa per la salute, o addirittura tossica.

Una buona “Hair Care”

Sogni di avere una chioma perfetta? Ovviamente dietro c’è una buona hair care routine.

Se ti ritrovi ad avere i capelli lisci, la mancanza di volume potrebbe diventare un vero problema.

Inoltre, ciò che è davvero fondamentale è l’idratazione, ragione per cui potresti concederti un trattamento capace di agire anche sui capelli tinti.

Se invece il problema riguarda la lucentezza dei capelli, puoi ravvivare l’intensità del colore con un olio apposito da applicare sui capelli umidi o asciutti.

Infine, se hai i capelli grassi puoi intervenire con i prodotti giusti: ovvero purificanti e riequilibranti.

– Routine quotidiana per la cura dei capelli –

Sai come lavare i capelli correttamente? Ecco 4 regole estremamente utili dettate dagli specialisti.

1. Pettina i capelli prima di lavarli

Prima di lavarli, pettina i capelli per rimuovere eventuali residui dai prodotti per lo styling che hai usato durante la messa in piega, per esempio gel o schiuma. Inoltre, quest’abitudine previene anche la caduta dei capelli.

2. Usa la giusta quantità di shampoo

Distribuisci con cura lo shampoo sui capelli bagnati in modo che raggiunga l’intera lunghezza dei capelli, ma soprattutto le radici. Se hai i capelli corti o medi, è sufficiente usare una quantità di shampoo delle dimensioni di un dado. Se invece hai i capelli lunghi, raddoppia la quantità di shampoo.

3. Insisti sul cuoio capelluto

Il modo migliore per fare lo shampoo è dalle radici alle punte. I capelli vicino al cuoio capelluto sono più giovani e inevitabilmente sono grassi, mentre le punte si seccano più rapidamente essendo le parti più fragili dei capelli.

4. Sciacqua i capelli con aceto

Due volte all’anno, prima di applicare lo shampoo, risciacqua i capelli con aceto. Questo metodo aiuta i tuoi capelli a sembrare più lucenti e più puliti oltre ad essere un buono rimedio per la forfora. Usa una parte di aceto, preferibilmente di mele, e tre parti di acqua calda quindi risciacqua e lava come al solito.

5. Rimuovi i nodi con le dita, non con la spazzola

Questo è l’utimo passo per un corretto lavaggio dei capelli: evita di usare la spazzola sui capelli appena lavati poiché sono fragili e possono rompersi facilmente quindi usa le dita o un pettine a denti radi.

6. Asciugali correttamente

É il momento di asciugare i capelli: tamponali toccandoli appena con un asciugamano (possibilmente in microfibra poiché assorbe il bagnato senza seccarli). In seguito, applica un termoprotettore per capelli prima di asciugarli con phon e spazzola.

Grazie per aver letto con noi “Come mantenere nel tempo capelli belli e forti”

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli