18.5 C
New York
lunedì, Maggio 20, 2024

Buy now

Gambe gonfie: Cause e soluzioni

Soffrire di gambe gonfie è del tutto normale e accade quando gli arti inferiori vengono colpiti da un gonfiore totalmente innaturale. Quest’ultimo può essere associato a un formicolio continuo, a un dolore più o meno intenso alle gambe, debolezza e crampi notturni.

Oggi andremo a vedere le cause, le soluzioni e tutto ciò che è importante sapere.

Le (possibili) cause e i sintomi delle gambe gonfie

Le gambe gonfie possono dipendere da tantissimi fattori, ad esempio, a causa di malattie polmonari, problemi alla tiroide, assunzione eccessiva di sale, ma anche per una cattiva circolazione, insufficienza venosa o ritenzione idrica.

Cattiva circolazione

Avere le gambe gonfie può essere anche un segnale inviato dal nostro corpo, in quanto ci avvisa di disturbi riguardanti il sistema vascolare e i relativi vasi che lo costituiscono. Tali problemi possono infatti aver avuto origine da una insufficienza venosa cronica (IVC). Ciò accade nel momento in cui il sangue sangue trasportato dalle vene non è più in grado di fare ritorno al cuore, una volta arrivato agli arti inferiori. In linea di massima, i fenomeni con cui si manifesta lo stato del disturbo sono:

Gambe gonfie: Cause e soluzioni
  • Gambe stanche e pesanti;
  • Modico gonfiore, specie dopo una prolungata permanenza in piedi;
  • Comparsa di ectasie vascolari, meglio conosciute come “vene varicose” fino a costituire una vera e propria malattia varicosa.

Insufficienza venosa

Il sangue che scorre nelle vene, causa anche la fuoriuscita di liquido nei tessuti limitrofi. Pertanto, le gambe gonfie, sono tra i sintomi legati alla gravità dell’insufficienza venosa. Quest’ultima insorge andando ad alterare la funzionalità degli arti inferiori, dal semplice senso di gonfiore, fino a problemi ben più seri:

  • Bruciori;
  • Crampi alle gambe durante la notte;
  • Gambe stanche o pesanti;
  • Eruzioni cutanee;
  • Varici (o vene varicose)
  • Capillari evidenti;
  • Pizzicore;
  • Gambe dolenti;
  • Formicolii.
Gambe gonfie: Cause e soluzioni

Ritenzione idrica

Di solito, il gonfiore alle gambe si verifica in conseguenza di un fenomeno noto come “ritenzione idrica”, ossia la tendenza da parte dell’organismo ad accumulare liquidi. Questo disturbo si presenta sottoforma di edema, con sintomi quali senso di pesantezza e gonfiore alle gambe, provocati da gonfiori non dolorosi e morbidi al tatto. Ma non solo: Stanchezza, formicolii e dolori articolari, sono altri segnali inviati dal nostro corpo, che stanno ad indicare la presenza di tale fenomeno.

Rimedi per le gambe gonfie: soluzioni dall’interno

Per contrastare questo problema, bisogna adottare ogni giorno diversi accorgimenti. Andiamo a vedere cosa si può fare.

L’importanza dell’idratazione

Bere tanta acqua, rimanere idratati durante la giornata, fluidifica il sangue e ne facilita la risalita dalle gambe al cuore. Un apparato circolatorio perfettamente funzionante è fondamentale al fine di stare bene ed essere in salute. Di conseguenza, ti raccomandiamo di bere almeno 2 litri di acqua al giorno minimamente mineralizzata.

Il giusto riposo

Non esiste momento migliore per migliorare la circolazione del sangue, se non durante il sonno giacché la temperatura corporea si abbassa e aiutandoti con un cuscino terapeutico, potrai dormire con le gambe sollevate. In questo modo favorirai il flusso sanguigno.

Gambe gonfie: Cause e soluzioni

Alimentazione e perdita di peso

I chili in eccesso diminuiscono la circolazione e causano un ristagno dei liquidi e gonfiore. Infatti, è per questo motivo che sono sempre le persone in sovrappeso ad essere affette da insufficienza venosa. Ecco quali sono regole fondamentali che dovresti sempre seguire:

  • Cerca di bere tantissimo durante la giornata;
  • Assumi potassio, quindi via libera a pomodori, banane, albicocche, fragole, pesche, spinaci e peperoni;
  • Assumi cereali e fibre;
  • Evita di assumere gli zuccheri semplici;
  • Elimina i dolci, gli snack salati, le bibite gassate e ricche di zucchero, gli alimenti in scatola, i salumi e qualsiasi formaggio stagionato;
  • Punta su carne bianca e pesce.

Soluzioni per le gambe gonfie: dall’esterno

Ma come fare per sgonfiare le gambe dall’esterno? Vediamo insieme.

Divieto di tacchi e abbigliamento scomodo

Le scarpe décolleté, come anche tutte quelle che elevano di molto la parte posteriore del piede, e quindi ogni tipo di tacco, alterano la naturale curvatura del piede; difatti e infatti le calzature ideali dovrebbero avere una suola abbastanza larga, da non forzare la pianta del piede.

Lo stesso vale anche per gli abiti: se troppo stretti, posso possono provocare dei seri problemi di salute a livello di circolazione. Pertanto, ti consigliamo vivamente di indossare indumenti comodi, freschi e non troppo fascianti.

Gambe gonfie: Cause e soluzioni

Postura

Se eserciti una professione per la quale sei costretto stare tante ore in piedi, ricordati di sollevarti sulle punte ogni tanto. Così facendo, migliorerai la circolazione alle caviglie.

Al contrario, se invece stai troppo tempo seduto, ti consigliamo di sollevare le gambe 2 volte al giorno per almeno 10 minuti. Inoltre,evita di accavallarle: tale abitudine apparentemente innocua, oltre a ridurre la circolazione sanguigna, può avere effetti decisamente spiacevoli per la postura.

Passeggiare o fare delle micro pause, ti permetterà di riattivare la circolazione sanguigna. Insomma, un ottimo rimedio per sgonfiare le gambe.

Crioterapia

Se soffri di gambe gonfie, in estate è un problema davvero fastidioso e insopportabile a causa del caldo.

La doccia fredda può essere di grande aiuto, ma per ottenere una durevole sensazione di freschezza esistono appositi trattamenti, come ad esempio la crioterapia che prevede l’utilizzo di impacchi freddi sulle gambe, al fine di eliminare il gonfiore e di stimolare il flusso sanguigno.

Creme e gel

Esistono tanti tipi di creme e gel ad azione rinfrescante in grado di migliorare la circolazione ed eliminare il senso di gonfiore e pesantezza alle gambe. Tali prodotti, una volta applicati, offrono sostanze che agiscono sulla circolazione sgonfiando e drenando le gambe.

Massaggi linfodrenanti

É una particolare tipologia di massaggio, molto efficace, perfetta per combattere la ritenzione idrica, riattivare la circolazione sanguigna delle gambe e al contempo, rilassare.

Attività fisica specifica

Per combattere il gonfiore alle gambe è fondamentale svolgere attività fisica, visto che migliora la circolazione sanguigna e si attivano i muscoli. Andiamo a vedere quale attività fisica svolgere.

Gli sport più adatti

Per sgonfiare le gambe, puoi praticare un leggero esercizio fisico o sportivo come ad esempio una camminata, acquagym, nuoto, ginnastica leggera o bicicletta.

Esercizi per riattivare il microcircolo

Bisogna allenare la propriocezione del piede, la catena cinetica posteriore e migliorare la cosiddetta “dorsiflessione“. Che dire, un’ottima scusa per fare delle lunghe passeggiate all’aria aperta a medio-bassa intensità anche in salita, sviluppare i muscoli femorali e i glutei, camminare a piedi nudi, in modo tale da stimolare anche i plantari propriocettivi. Tuttavia, il miglior modo che hai per riattivare la circolazione e dunque tenere in forma le gambe, è fare movimento.

Alimentazione: consigli per sgonfiare le gambe

Un’alimentazione sana può aiutare a contrastare questo “fastidioso” disturbo. Ma cosa si può mangiare per poter sgonfiare le gambe? Vediamo.

Frutta
È ricca di sali minerali, di acqua e di vitamine. Combatte il gonfiore e può essere mangiata 3 volte al giorno. Via libera a mele, fragole, mirtilli, ananas, pesche e anguria.

Verdura
Ha un grande potere drenante e disintossicante ed è un vero e proprio toccasana per le gambe gonfie. Puoi scegliere di mangiare cetrioli, finocchi, cavoli, spinaci, asparagi, carote, pomodori e lattuga.

Acqua
È un componente fondamentale del corpo, consente di disintossicare il corpo dai liquidi in eccesso e dalle tossine. Per tale motivo, è importante bere due litri di acqua ogni giorno.

Cereali integrali
Facilitano la naturale attività dell’intestino, stimolano la diuresi ed inoltre sono ricchi di fibre.

Erbe aromatiche
Prediligi le erbe aromatiche al posto del sale e in questo modo non dovrai rinunciare a nessun piatto gustoso.

Carne bianca e legumi
Sono cibi che contengono tantissime proteine, ed inoltre sono leggeri e facilmente digeribili.

Integratori indicati per gambe gonfie

Esistono differenti integratori che aiutano a contrastare questo problema. Vediamone alcuni.

Potassio
Aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso dal corpo. Esistono alcuni alimenti che sono ricchi di questo minerale, come le banane, i fagioli, gli spinaci o le patate dolci.

Magnesio
È essenziale per la salute del sistema nervoso e del muscolo-scheletrico. Assumere magnesio può essere utile per ridurre la ritenzione idrica.

Vitamina B6
È fondamentale per il metabolismo degli aminoacidi e riduce la ritenzione idrica.

Flavonoidi
Si possono trovare in frutta e verdura e aiutano a migliorare la circolazione del sangue e riducono il gonfiore delle gambe. Molto utili sono gli integratori a base di esperidina e diosmina.

Omega-3
Migliorano la circolazione sanguigna e un’ottima fonte di omega 3 sono gli integratori con olio di pesce.

ARTICOLI CORRELATI

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultimi articoli